Pratiche di respirazione (pranayama)

Uncategorized May 27, 2020

In questo articolo ti parlo di respirazione, la seconda delle quattro principali componenti dello Yoga.

Alla respirazione dovremmo dedicare tutti un po’ di tempo in più perché i vantaggi che possiamo trarre sono veramente moltissimi.

La respirazione è alla base della vita e anche alla base di una corretta ed efficace pratica yoga.

In molte pratiche yoga, il respiro è sincronizzato al movimento.

In altre pratiche la respirazione è naturale e spontanea. Il denominatore comune è la consapevolezza. 

Lo yoga include una serie di tecniche di respirazione che possono essere praticate durante le asana ed altre che possono essere praticate indipendentemente dalle posture.

Ci sono diverse pratiche di respirazione alcune molto lente e profonde, altri con respiri rapidi e vigorosi, alcune con pause, altre senza. 

Ogni differente pratica è un mezzo che permette di raggiungere risultati differenti.

Alcune pratiche di respirazione servono a calmare e rilassare profondamente, altre a riequilibrare lo stato d’animo nei momenti di difficoltà, altre ancora a ricaricarci di energia quando siamo stanchi, e altre a purificare mente e corpo da tossine fisiche ed emotive.

La respirazione è utilizzata come porta d’ingresso per concentrarci e renderci più consapevoli.

Nella meditazione, il respiro è spesso un punto focale che aiuta a sviluppare la consapevolezza.

Il tipo di pratica di respirazione che si sceglie di praticare dipende dall'effetto desiderato.

Alcune tecniche di respirazione possono essere eseguite durante il giorno, ad esempio durante la guida o al lavoro, altre richiedono luogo e spazio appropriati per calmare la mente e allentare la tensione.

La respirazione ha un effetto fisiologico immediato.

La respirazione lenta e ritmica attiva il sistema nervoso parasimpatico, favorendo uno stato più equilibrato e rilassato.

La frequenza cardiaca rallenta e aumentano gli ormoni che promuovono sensazioni di calma e armonia.

Il contrario accade con modelli di respirazione veloci e superficiali.

I respiri rapidi e superficiali stimolano il sistema nervoso simpatico, che governa la risposta di lotta o fuga.

Di conseguenza, la frequenza cardiaca aumenta e gli ormoni dello stress vengono rilasciati.

Gli esercizi più comuni nello yoga sono lenti e ritmici, sono le basi sicure per imparare a respirare correttamente, utili specialmente ai principianti. Prima di sperimentare pratiche respiratorie più intense o rapide, è bene comunicare con l’insegnante o consultare il medico specialmente se ci sono problemi cardiaci, respiratori, ipertensione, diabete, vertigini o problemi digestivi come ulcere o colite.

È consigliato praticare tecniche di respirazione più vigorose sotto l'istruzione di un insegnante esperto.

Il metodo di coaching Be In Breath, che ho ideato, è il percorso adatto per scoprire il potere del respiro partendo dalle pratiche più semplici fino a quelle più intense le quali apportano una vera e propria purificazione e trasformazione della persona.

Parleremo del metodo Be In Breath in uno dei prossimi articoli.

Ora, vediamo assieme a chi sarebbe utile iniziare fin da subito a respirare di più e meglio, successivamente ti parlerò dei principali benefici che puoi trarre -immediatamente- della respirazione consapevole durante i corsi di yoga.

Le pratiche di consapevole respirazione risultano particolarmente efficaci specialmente nel riequilibrare:

  • Problemi di respirazione come (asma)
  • Problemi di pressione alta
  • Problemi di reflusso gastrico
  • Problemi di gastriti e coliti
  • Rigidità e sovraccarico di tensione muscolare al collo e spalle
  • Problemi e dolori lombari (bassa schiena)
  • Postura scorretta
  • Tensioni dei muscoli facciali e bruxismo
  • Problemi di ansia
  • Problemi di insonnia
  • Problemi di stress come irrequietezza, agitazione, nervosismo
  • Problemi di depressione

 

I principali benefici che puoi trarre immediatamente dalla respirazione consapevole sono:

  • Rilassamento profondo muscolare, emotivo e mentale
  • Riduzione dello stress
  • Respirando profondamente riduci gli effetti nocivi del cortisolo (l’ormone dello stress) e favorisci la produzione della chimica della felicità (la produzione di ormoni che ci rendono felici e contenti)
  • Aumenta il buonumore 
  • Rallenta la frequenza cardiaca, ed è quindi utilissima per chi soffre di tachicardia e aiuta ad abbassare la pressione sanguigna
  • Calma la mente
  • Chiarezza mentale e senso di libertà interiore
  • Aumento dell’energia vitale che si manifesta con maggior creatività e determinazione
  • Maggiore padronanza emozionale
  • Aumento dell’autostima
  • Diminuzione o scomparsa di stati ansiosi
  • Diminuzione o scomparsa di disarmonie come emicranie, dolori cervicali, mal di stomaco, oppressione toracica e altri disturbi
  • Miglioramento della qualità del sonno
  • Miglioramento della resistenza all’esercizio fisico intenso, ideale per gli atleti
  • Favorisce la consapevolezza e predispone al miglioramento personale

 

Come vedi i benefici sono veramente molti e davvero importanti. Alla base di tutte le pratiche di respirazione troviamo la respirazione diaframmatica profonda.

Di seguito troverai un esercizio introduttivo alla respirazione consapevole che ti permette di vivere fin da subito i benefici che abbiamo condiviso:

 

Accomodati sdraiato supino su una superficie comoda, puoi usare un materassino da yoga o una coperta.

Piega le ginocchia e posiziona i piedi a circa 40 centimetri l’uno dall’altro, con le piante ben appoggiate a terra, le ginocchia appoggiate una contro l’altra e le anche si rilassano profondamente.

Rilassando tutto il corpo, appoggia la mano sinistra sopra l’ombelico e la destra sul petto.

Occhi gentilmente chiusi.

Inizia ad inspirare con il naso, gonfiando solo la pancia in modo che si muova solo la mano appoggiata sulla pancia.

Espira attraverso il naso continuando a percepire i movimenti del corpo.

Ripeti per 16 respiri lenti e profondi.

 

Poi ascolta le sensazioni e fa esperienza di cosa senti dentro di te.

 

La pratica di questo semplice esercizio ti aiuta lasciare andare stress e tensioni.

Bene, abbiamo scoperto insieme cos’è il la respirazione consapevole, come puoi praticarla e soprattutto molti benefici che ne puoi trarre.

Come hai visto non si tratta di qualcosa di complicato. 

Un suggerimento che voglio darti, soprattutto se queste sono le tue prime esperienze di respirazione consapevole, è quello di iniziare a pensare alla respirazione come a un vero e proprio ausilio quotidiano per gestire meglio lo stato d’animo.

In questo modo potrai godere a pieno di tutti i benefici che questa meravigliosa pratica può donarti!

Conoscevi già l’importanza della respirazione?

Raccontami la tua esperienza e i benefici che hai ottenuto dalla sua pratica!

Matteo. 

Close

50% Complete

Due passi

Lorem ipsum dolor sit amet, contectetur adipiscing elit, sed do eiusmod time incididunt ut labore et dolore magna aliqua.