STO MALE, MI SENTO IN COLPA E SOFFRO A CAUSA DEGLI ALTRI … COME NE ESCO?

Sep 25, 2022

Che siano relazioni di coppia, di amicizia, lavoro, famiglia o vicinato, quando i rapporti con le altre persone si complicano e non vanno come vorresti, stai male e pensi e ripensi ai torti subiti e a cosa hai sbagliato.

Entri in un vortice fatto di rabbia per le ingiustizie e di paura di perdere affetti a cui tieni.
La sofferenza si prende il tuo sonno, i tuoi sorrisi, i tuoi pensieri e il tuo respiro…

Soffrire per gli altri è una cosa in cui ci imbattiamo più o meno frequentemente durante la vita…
Accade spesso nelle dinamiche sociali della vita tra esseri umani.
Quello che non è normale è continuare a ritrovarti puntualmente nelle stesse situazioni e continuare a stare male senza vedere la luce in fondo al tunnel.
Non è normale quando sembra un deja-vu e non è normale che diventi il tuo mood.

Quando ti butti giù e ti convinci che non puoi cambiare, che quello che è capitato ricapiterà uguale, che se hai sbagliato anche sta volta sei irrecuperabile..

Significa che il tuo COME-TI-SENTI dipende dagli altri. Che per troppo tempo ti sei abituato a dare agli altri la console delle tue emozioni.
Il tuo COME-TI-SENTI determina la qualità della tua vita, definisce la tua soddisfazione.
È importantissimo nutrire soddisfazione per la propria vita.
La soddisfazione per quello che hai costruito finora è il carburante per andare avanti, costruire ancora e credere nei tuoi sogni con fiducia!

Ora ti mostro una dinamica che è sempre stata sotto ai tuoi occhi ma che nessuno ti ha mai allenato a vedere, riconoscere e prendere in mano per gestirla.

Quello che è successo fino adesso è che quando stai male perché le relazioni non vanno come vorresti, hai sempre visto la causa nelle persone.
Gli altri ti fanno stare male o perché sono loro che sbagliano o perché per colpa tua si allontanano.

E allora i tuoi pensieri sono di rabbia o sofferenza verso gli altri.
Ma qui il tuo focus rimane sugli altri.
Solo che quando tu hai sete, il bicchiere d’acqua non lo deve bere il tuo compagno o la tua compagna, i tuoi colleghi o il tuo vicino di casa… Se sei tu ad avere sete, sei tu che devi bere.
Giusto?
Se c’è qualcosa che ti sta facendo male anche se è causata da qualcun altro, sei tu che lo stai vivendo. E sei tu responsabile di gestire questa situazione.

Perché dal momento in cui attribuisci la responsabilità di quello che tu senti all’esterno ti stai depistando. Stai andando fuori strada perché la soluzione ce l’hai solo tu. Ciò che vivi tu dentro di te è responsabilità tua.
La sofferenza serve nel momento in cui noi la sappiamo ascoltare.
La sofferenza è un messaggio che ci sta facendo capire che dobbiamo cambiare qualcosa.
Se mangio una pannocchia cruda e mi viene mal di pancia non posso continuare a mangiare pannocchie crude e dare la colpa a chi me le vende se ho mal di pancia.
Sei d’accordo??

Quando stai male devi ascoltarti e farti delle domande.

Devi iniziare a responsabilizzarti e riconoscere che la situazione in cui sei l’hai generata tu.
La chiave per uscire da questa situazione la puoi generare solo tu chiedendoti

Cosa puoi imparare da questa situazione?
Se l’universo ti stesse parlando attraverso queste situazioni, cosa sta cercando di dirti?
Sta cercando di dirti che il venditore di pannocchie è brutto e cattivo o che forse puoi provare a cuocere la pannocchia prima di mangiarla?
Per ottenere risultati diversi è necessario fare cose diverse.

Smettila di definirti in modo assoluto e categorico.
Tu NON SEI così.

Tu sei nel processo.
Sei in evoluzione come tutti.
Per crescere devi imparare dalle tue esperienze.
Hai bisogno di conoscere come funzioni, di possedere la strategia giusta, di applicarla e di goderti i risultati.

Uno dei pilastri su cui si basa il mio percorso di Svolta è la responsabilità.
Se vuoi davvero diventare una persona migliore, avere una vita migliore, donare agli altri la tua parte migliore è arrivato il momento di prenderti la responsabilità.

E di scoprire che meraviglia ti riserva il futuro se lo guardi dalla giusta prospettiva.

E tu, qual’è il processo che stai attraversando per migliorare le relazioni con le persone a cui tieni?

<< TORNA A VEDERE TUTTI GLI ARTICOLI DEL BLOG
Close

50% Complete

Due passi

Lorem ipsum dolor sit amet, contectetur adipiscing elit, sed do eiusmod time incididunt ut labore et dolore magna aliqua.